Nato a Parigi nel 1955 in una famiglia del Delfinato francese d’origini piemontesi, Michel Dalberto si è affermato sulla scena musicale internazionale vincendo nel 1975 il Primo Premio ai concorsi Clara Haskil, Mozart a Salisburgo ed al concorso di Leeds nel 1978. Allievo del grande maestro Vlado Perlemuter al Conservatorio di Parigi, l’artista è l’unico pianista vivente ad aver inciso tutta l’opera pianista di Schubert, della quale è uno degli interpreti più apprezzati, così come delle opere di Mozart, di cui ha eseguito tutti i concerti per pianoforte. Fin dagli inizi della sua carriera, Dalberto è stato invitato a esibirsi con prestigiose orchestre e con direttori quali Erich Leinsdorf (Orchestre de Paris), Wolfgang Sawallisch (Orchestre de la Suisse Romande), Charles Dutoit (Orchestra National de France), Sir Colin Davis (Orchestra del Concertegebouw), Yuri Temirkanov (Orchestra di S.Cecilia), Daniele Gatti. È stato ospite dei Festival di Lucerna, Aix-en-Provence, Vienna, Edimburgo, Schleswig-Holstein, Firenze, La Roque d’Antheron. Artista molto apprezzato anche in Italia, ha suonato per le più famose società di concerti: S. Cecilia, Società del Quartetto e Serate Musicali di Milano, Unione Musicale di Torino, Maggio Musicale di Firenze, Teatro La Fenice, Teatro Comunale di Bologna, Teatro San Carlo, Orchestra della RAI di Torino.

Camerista assai richiesto, Dalberto collabora con il violinista Boris Belkin, il violista Yuri Bashmet, Renaud e Gautier Capuçon, i cellisti Truls Mork e Lyn Harrell, i cantanti Barbara Hendricks, Jessy Norman, Nathalie Stutzman e Stephan Genz.

Con la casa discografica francese Aparté ha recentemente iniziato a registrare dal vivo un ciclo dedicato alle opere di Debussy, Fauré, Franck. Il primo progetto, dedicato interamente a Debussy, è stato registrato e filmato al Teatro Bibiena di Mantova nel Maggio 2015, premiato con il Diapason D’Or. Il prossimo autore ad essere inciso sarà Fauré. La sua ampia discografia, realizzata per Erato, Denon e EMI, ha ottenuto i più alti riconoscimenti: Grand Prix du Disque, Grand Prix de l‘Académie Charles-Cros, Choc de la Musique, ffff di Télérama.

Professore al Conservatorio di Parigi dal 2011, l’artista ha insegnato all’Accademia Pianistica di Imola e tiene numerose “masterclass” in Germania, Inghilterra, Giappone, Corea, Cina, Stati Uniti.

Michel Dalberto è stato per quindici anni Direttore Artistico dell’Accademia Festival a Les Arcs (Savoia). Dal 1991 al 2009 è stato inoltre Presidente della giuria del Concorso Clara Haskil di Vevey (Svizzera), dov’è attualmente membro del Comitato organizzativo e nel 1996 è stato nominato dal Governo Francese Cavaliere de l’Ordre National du Mérite.

 

scarica il materiale per la stampa

 

scarica il materiale per la stampa