Non hanno bisogno di presentazioni gli archi del Trio di Strumentisti del Teatro alla Scala – la talentuosa violinista bolognese Laura Marzadori, la violista Elena Faccani, tra i primi violini dell’Orchestra del Teatro alla Scala e il violoncellista Massimo Polidori, primo violoncello dell’Orchestra Scaligera – che chiuderanno il festival  – lunedì 27 settembre, ore 21.00 –  presso il Teatro Cassero di Castel San Pietro Terme, con una preziosa lettura delle Variazioni Goldberg di Bach preceduta da un celebre Trio di Franz Schubert.

La bolognese Laura Marzadori vince a soli 25 anni, con giudizio unanime della commissione presieduta da Daniel Barenboim, il concorso internazionale per primo violino di spalla dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano e da Maggio 2015 ricopre ufficialmente questo prestigioso ruolo. Oltre all’impegno alla Scala prosegue nell’attività solistica e cameristica che la vede collaborare con direttori e strumentisti di fama. Si è imposta giovanissima all’attenzione del pubblico e della critica conquistando importanti riconoscimenti in numerosi concorsi e vincendo a soli 16 anni il Premio “Città di Vittorio Veneto”. Suona un violino di G. Serafino di proprietà della Fondazione Pro Canale.

Elena Faccani, anche lei di origini bolognesi, è stata il primo violino dell’Orchestra Accademia della Filarmonica della Scala. Nel 2001 ha vinto il concorso indetto dal Teatro alla Scala e presieduto da Riccardo Muti, entrando a far parte stabilmente dell’Orchestra tra i primi violini. Tra i tanti riconoscimenti ottenuti, le è stato assegnato il premio “Barbirolli” alla nona edizione del Concorso Internazionale per viola “Lionel Tertis” (Gran Bretagna).

Massimo Polidori ha frequentato il Conservatorio Superiore di Musica di Ginevra sotto la guida di Daniel Grosgurin. Come solista ha debuttato a sedici anni con l’Orchestra Filarmonica di Sofia. Nel 2000 è stato scelto da Riccardo Muti per ricoprire il ruolo di primo violoncello nell’Orchestra del Teatro alla Scala. All’attività artistica affianca l’insegnamento: è stato titolare della cattedra di violoncello al Conservatorio di Musica di Freibourg, ha insegnato alla Mahler Academie, è docente all’Accademia di perfezionamento per professori d’orchestra alla Scala.

 

Info programma & biglietti