La sesta stagione musicale di ERF#StignaniMusica si chiude – sabato 7 maggio 2022 alle 21.00 – con un grande concerto sinfonico dedicato a due capolavori di Schubert, L’Incompiuta – opera assolutamente riuscita nonostante la sua incompiutezza – e la Sinfonia n. 9 in do maggiore “La grande”, entrambi lavori dell’autore maturo, giunto al pieno possesso dei propri mezzi espressivi. Ne sono interpreti la Filarmonica Arturo Toscanini, qui diretta da Constantin Trinks, tra i più lodevoli direttori tedeschi che si sta imponendo all’attenzione internazionale.

Saranno eseguite due tra le sinfonie più note nella storia della musica classica: la numero otto detta “Incompiuta” la più celebre fra le sue sinfonie, e la nona sinfonia, detta “La grande” composta nell’estate del 1825. Quest’ultima fu portata all’orchestra principale di Vienna perché fosse eseguita. L’orchestra però rifiutò l’in-carico, trovandola troppo difficile. L’autore a questo punto accantonò la partitura, che fu ritro-vata nel 1838 da Schumann in una montagna di manoscritti accatastati in casa del fratello del compositore. La prima esecuzione, un evento memorabile nella storia della musica, avvenne così a Lipsia nel 1839 con Felix Mendelssohn alla direzione.

Sul podio, al debutto con la Filarmonica, il tedesco Costantin Trinks, direttore con importanti collaborazioni internazionali tra cui recentemente l’invito al Festival di Bayreuth per il Tann-häuser wagneriano. Trinks, infatti, è un assiduo frequentatore di Wagner che gli ha aperto le porte di alcuni tra i massimi teatri lirici tedeschi come la Deutsche Oper Berlin, la Staatsoper Hamburg e la Bayerische Staatsoper di München E’ inoltre uno dei più giovani maestri ad aver diretto le opere liriche complete di Richard Wagner prima dei 40 anni.