Agnese Contadini è una giovane emergente arpista italiana.  La sua formazione musicale è iniziata all’età di 5 anni. Si è laureata presso il Conservatorio Arrigo Boito di Parma con massimi voti, lode e menzione d’onore.

Nel 2020 è stata ammessa al Master in Music Performance presso il Royal College of Music di Londra.

Tra il 2006 e il 2021 ha ottenuto primi premi in più di 25 concorsi nazionali e internazionali. Tra gli ultimi successi si menzionano il primo premio assoluto presso il XXVII Concorso Riviera della Versilia “Daniele Ridolfi”, al concorso Internazionale “Antonio Salieri”, 19 ° Concorso Internazionale per Giovani Strumentisti a Povoletto (UD), nel 2016 il primo premio e premio speciale “Mirella Vita” al prestigioso Harp contest in ItalySuoni d’Arpa”, nel 2018 ha vinto il primo premio dal Concorso Internazionale “Antonio Salieri” a Legnago (VR), il primo premio assoluto al concorso internazionale di Treviso, il primo premio assoluto al XXVII Concorso “Riviera della Versilia Daniele Ridolfi”con massima votazione.

A Ottobre 2018 ha vinto il Premio Nazionale delle arti MIUR come migliore giovane interprete.
Agnese è stata selezionata all’edizione di Ottobre 2018 del più importante concorso per arpa al mondo, The International Harp Contest in Israel, che si tiene ogni 3 anni, insieme ad altre 30 giovani arpiste in tutto il mondo, ed è entrata a far parte delle migliori 14.
Profondamente appassionata della musica di Nino Rota, ha ottenuto due premi speciali per l’interpretazione di Sarabanda e Toccata e Sonata per flauto e arpa presso il concorso internazionale Suoni D’arpa, edizioni 2019 e 2021,  ed è stata invitata ad eseguire il suo Concerto per arpa orchestra presso la prestigiosa sede dell’Auditorium Paganini di Parma, e a Bari accompagnata dall’Orchestra della Città Metropolitana.

Tra le altre performances da solista spiccano il Concerto in do maggiore di Boieldieu per arpa e orchestra e Danses Sacrée et Danse Profane con la Filarmonica Arturo Toscanini. La sua intensa attività concertistica che l’ha portata ad esibirsi presso Harp on Wight International Festival, Amaryllis Fleming Concert Hall, National Gallery di Londra, Festival Piana del Cavaliere, Emilia Romagna festival, Museo Poldi Pezzoli di Milano, Teatro Comunale di Bologna, Teatro del Maggio Musicale Fiorentino.

Ha collaborato con Young Musicians’ European Orchestra, OGVE – Orchestra Giovanile della Via Emilia, OGI – Orchestra Giovanile Italiana, RCM Philarmonic Orchestra, RCM Symphony Orchestra, ha ottenuto l’idoneità come riserva presso EUYO. Le sue attività l’hanno portata a collaborare con artisti quali Maxim Vengerov, Leo Nucci, Gianna Fratta, Hossein Pishkar, Johnathon Heyward.

Nel 2020 ha pubblicato con la casa editrice Stella Mattutina Edizioni la trascrizione per arpa di Consolations S172 di Liszt, che insieme ad altre trascrizioni di brani romantici è confluita nel progetto discografico The Lark – harp transcriptions, etichetta discografica Orpheus Classical.

 

 

 

download immagine