Il DUO POLARIS nasce nel 2018 dall’incontro e dalla comune passione per la musica da camera di due musicisti friulani. Il duo, composto dal saxofonista Simone Moschitz e dal pianista Daniele Bonini, si afferma da subito in importanti competizioni cameristiche nazionali ed internazionali, tra le quali il “Lilian Caraian” di Trieste (I premio assoluto), “Marcello Pontillo” di Firenze (I premio assoluto), “Costantine The Great” in Serbia (I premio assoluto), “Valtidone” di Piacenza (II premio), “Anton Rubinstein” di Düsseldorf (finalista), ottenendo sempre apprezzamenti di giurie e pubblico.

Si è esibito in prestigiose sale da concerto quali la Sala Verdi e la Sala Puccini del Conservatorio “G. Verdi” di Milano, il Teatro dell’Aquila di Fermo, l’Aula Magna del Conservatorio della Svizzera Italiana in Svizzera, l’Auditorium Pirelli a Milano, l’Accademia “Anton Rubinstein” a Düsseldorf, la Sala Tartini del Conservatorio di Trieste, Casa Verdi a Milano, Palazzo Albrizzi a Venezia, il Teatro “L. Bratuz” di Gorizia e in rinomati Festival ed importanti istituzioni musicali quali il Ceren Necipoglu Istanbul International Harp Festival in Turchia, Ticino Musica in Svizzera, il Festival Risonanze di Malborghetto (UD), la Società Umanitaria, la Società dei Concerti e la Società del Quartetto di Milano, il No Borders Music Festival a Tarvisio, il Festival “Suoni Riflessi” di Firenze, la rassegna musicale “Musica Maestri!” presso il Conservatorio di Milano, la 41° Stagione Concertistica “Elena Lipizer” di Gorizia.

Entrambi diplomati con lode presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano nelle classi di Mario Marzi (sax) ed Umberto Finazzi (pianoforte), hanno approfondito il repertorio cameristico perfezionandosi con docenti di fama mondiale come Jean Marie Londeix, Johannes Thorell, Daniel Gauthier, Alexander Lonquich e, presso la Scuola di Musica di Fiesole, con Bruno Canino.

Il DUO POLARIS ha in repertorio brani particolarmente significativi e ricercati, che spaziano dal neoclassicismo fino alla musica contemporanea, attraversando compositori post minimalisti. Sono soliti cimentarsi anche in trascrizioni dal repertorio classico, proponendo composizioni celebri rivisitate tramite le sonorità particolari del saxofono e del pianoforte, e attraverso uno stile che li caratterizza per vivacità, energia e raffinatezza.

Hanno inciso per la nota rivista musicale “Suonare News” il loro primo CD, dedicato ai compositori A. Piazzolla e P. Iturralde.

 

download immagine

 

download immagine