Il Trio Leonardo, formazione dalle raffinate sonorità e dalla grande sensibilità artistica, nasce con l’intento di perseguire un cammino di scoperta e di studio di un prezioso repertorio spesso sconosciuto e di raro ascolto che si sviluppa a partire dal XX secolo con la celebre sonata di Debussy.

Allo studio del repertorio il Trio Leonardo affianca la collaborazione con i compositori per la realizzazione di nuove musiche e la trascrizione di brani nati per altri organici. La rilettura e la riscrittura di Andrea Cipriani delle Variazioni Goldberg rappresenta un ulteriore sviluppo di questo progetto.

 

Andrea DAINESE flauto traverso

Diploma con il massimo dei voti presso il Conservatorio “C. Pollini” di Padova sotto la guida di C. Hoogendoorn, selezionato per partecipare all’attività dell’Orchestra Giovanile Veneta diretta da E. Gracis. Si perfeziona con M. Ziegler a Zurigo, con A. Vendramelli in Musica da Camera; dal 1990 al 1995 frequenta il Conservatorio Superiore di Winterthur sotto la guida di Conrad Klemm e consegue il Diploma Concertistico e il Diploma di Solista. Musicista estremamente versatile, si confronta con tutti i generi musicali (orchestrale, cameristica, popolare e antica, contemporanea, jazz). Con i “Solisti Veneti”, dal 1986 al 1992, partecipa a importanti rassegne concertistiche europee e a incisioni discografiche. Ha collaborato con Filarmonia Veneta, Orchestra Haydn di Trento e Bolzano, OPV di Padova. È flauto solista dell’orchestra “Interpreti Veneziani” con i quali ha realizzato incisioni discografiche e tournée (Australia, Turchia, Austria, Svizzera, Francia). È docente di esecuzione e interpretazione presso il Liceo Musicale “Marchesi” di Padova.

 

Giancarlo di Vacri viola

Nato a Venezia, dopo essersi diplomato in violino sotto la guida del M° Renato Zanettovich al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia si dedica allo studio della viola diplomandosi con il M° Piero Farulli al Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze con il massimo dei voti.

Successivamente ha seguito i corsi di perfezionamento presso l’Accademia Stauffer di Cremona tenuti dal M° Bruno Giuranna.

Da sempre attivo nella musica da camera, ha fondato il Quartetto Marciano con il quale ha vinto nel 1986 il Concorso ‘’Città di Bari” e ha inoltre fatto parte del ‘’Quartetto Fonè”.

Ha collaborato con musicisti quali Franco Rossi, Giuliano Carmignola, Mario Brunello, Piero Toso, Massimo Somenzi, Bruno Giuranna, Quartetto Borodin.

Ha fatto parte in qualità di Prima viola di orchestre quali: La Piccola di Simphonia di Venezia, Il Quartettone, L’Accademia Bizantina, L’Orchestra di Padova e del Veneto, I Virtuosi Italiani, La Fenice di Venezia.

Dal 1998 al 2022 ha ricoperto il ruolo di prima parte solista de I Solisti Veneti di Claudio Scimone.

Assieme al pianista Massimo Somenzi ha fondato, nel 1997 il Quintetto Lorenzi e dal 1999, assieme all’arpista Elisabetta Ghebbioni e al flautista Andrea Dainese il Trio Leonardo, formazione con la quale si dedica all’esecuzione di musica di raro ascolto.

Dal 2010 al 2017 ha fatto parte del Quartetto di Venezia, formazione che da oltre trent’anni opera nel panorama concertistico e discografico internazionale.

È docente di viola al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia.

 

Elisabetta Ghebbioni arpa

Elisabetta Ghebbioni si è diplomata con il massimo dei voti presso il Conservatorio “A. Nicolini”di Piacenza, sua città natale. Si è in seguito perfezionata con Giuliana Albisetti a Milano e con Jacqueline Borot a Parigi. Ha ricoperto il ruolo di prima arpa presso l’Orchestra Sinfonica di Lecce e ha al suo attivo collaborazioni con le più importanti Istituzioni Italiane: Orchestra RAI, Teatro Petruzzelli di Bari, Teatro La Fenice di Venezia, Filarmonica della Scala. Da sempre si dedica con amore alla musica da camera, suonando in formazioni varie dal duo al quintetto; con Andea Dainese e Giancarlo Di Vacri ha costituito il Trio Leonardo, formazione di flauto viola e arpa con cui ha tenuto concerti in Europa e Australia, collaborando con i Compositori per la creazione di nuove musiche. È stata Docente di Arpa in diversi Conservatori, concludendo la sua carriera come titolare della cattedra di arpa presso il Conservatorio “B. Marcello” di Venezia.