Poiesis Quartet, Giovane ensemble emergente “da tenere d’occhio” (Hyde Park Herald), è il vincitore del Gran Premio 2023 del Concorso Nazionale di Musica da Camera Fischoff.

Con sede presso il College-Conservatory of Music (CCM) dell’Università di Cincinnati, si sono formati principalmente col Quartetto Ariel.

Costituitosi durante il programma Advanced Quartet Seminar dell’Oberlin Conservatory nell’autunno del 2022, nel corso del loro primo anno di attività hanno ricevuto la Medaglia d’Oro Senior Strings di Fischoff e i premi Lift Every Voice, nonché la Medaglia d’Oro e il Premio BIPOC al Concorso per Quartetti d’Archi di St. Paul del 2023.

Nel gennaio 2023, il Quartetto ha completato un tour internazionale in Uruguay con residenze artistiche a Punta del Diablo e una prima serie di concerti di Punta del Este, “Conciertos del Este”.

Le esibizioni hanno incluso la prima mondiale della composizione “Elegy” di Alejandro Melo, dedicata al Quartetto.

Nell’ambito del premio Fischoff Gold Medal, che comprendeva la registrazione del Quartetto Calvary di Coleridge-Taylor Perkinson alla Guarneri Hall di Chicago e una partecipazione alla Dame Myra Hess Concert Series trasmessa in diretta dalla WFMT di Chicago, Poiesis è un ensemble in cartellone alla conferenza Chamber Music America 2024 a New York.

Recentemente, Poiesis ha presentato il concerto di apertura della 65ª stagione della Rocky River Chamber Music Society, con la prima di un nuovo ciclo di canzoni del trombonista della Cleveland Orchestra Rick Stout con l’illustre mezzosoprano Nancy Maultsby.

Per questa performance, il quartetto è stato lodato come “agile partner” con uno “straordinario, melato suono di gruppo”. (Cleveland Classical).

Nell’aprile 2024, il quartetto presenterà il suo debutto a New York in occasione dei Concerti Schneider alla Mannes School of Music, che comprendono la prima del Quartetto per archi n. 3 di Kevin Lau.

Laureati all’Oberlin College & Conservatory, sono stati precedentemente seguiti da Sibbi Bernhardsson del Pacifica Quartet e del Verona Quartet.

Composto dai violinisti Sarah Ma (21 anni) e Max Ball (21 anni), dal violoncellista Drew Dansby (22 anni) e dal violista Jasper de Boor (22 anni), i membri del Quartetto Poiesis hanno frequentato programmi come la Kneisel Hall, il Perlman Music Program, la Verbier Festival Orchestra, l’Aspen Music Festival e il Madeline Island Chamber Music’s Fellowship program.

Inoltre, Poiesis è grato di aver lavorato con Kirsten Docter del Cavani Quartet, Sandy Yamamoto del Miró Quartet, Philip Setzer e Paul Watkins dell’Emerson Quartet, Matt Albert dell’Eighth Blackbird e il famoso solista Jinjoo Cho.

Quando non suona musica da camera, Poiesis ama imparare nuove lingue, condividere deliziose torte gelato e fare lunghe passeggiate sulla spiaggia.

Il nome Poiesis deriva dall’antica parola greca ποιεῖν, che significa “fare”; in particolare, creare qualcosa che non è mai stato fatto prima.

Come quartetto d’archi composto da giovani artisti inter e multidisciplinari, Poiesis cerca di programmare musica di tutti gli stili e generi, con un’enfasi sulle opere di compositori emergenti e poco rappresentati, e di eseguire ogni opera attraverso una nuova prospettiva.

Il Quartetto Poiesis si sforza di creare momenti unici di sincronia, sensibilità e verve in ogni performance.