Gergely Devich 24 anni, studia presso l’Accademia di Musica Liszt Ferenc di Budapes sotto la guida di László Mező e István Varga per il violoncello e di Miklós Perényi, Márta Gulyás e Péter Kováts per la musica da camera. Ha partecipato a diverse masterclass: László Fenyő, Adrian Brendel, István Várdai, Oleg Kogan, Gustav Rivinius, Reinhard Latzko, Lluis Claret, György Pauk e Marko Ylönen. Nel 2014 ha ottenuto il terzo premio all’Eurovision Young Musicians di Colonia, in rappresentanza dell’Ungheria. Nel 2015 e nel 2018 ha tenuto recital alla Liszt Academy, Solti Hall.

Come solista ha suonato con diverse orchestre e direttori: Budapest Festival Orchestra con Ivan Fischer, Concerto Budapest Orchestra con András Keller, Hungarian Radio Symphony Orchestra con Tamás Vásáry, MÁV Symphony Orchestra con Kobayashi Ken-Ichiro, Hungarian National Philharmonic Orchestra, Liszt Ferenc Chamber Orchestra e Targu Mures Philharmonic Orchestra. Nel 2020 a Müpa ha suonato il Triplo Concerto di Beethoven con Maxim Vengerov, Fülöp Ránki e MÁV Symphony Orchestra.

Ha suonato musica da camera con Nicolas Altstaedt, Maxim Rysanov, Zoltán Kocsis, Dénes Várjon, Christoph Richter, Dejan Lazic, János Balázs, Nobuko Imai, Máté Szűcs, Szabolcs Zempléni, Marta Gulyás e Andrea Vigh. Ha suonato al Mláda Praha Festival e al Bratislava Music Festival, al Kaposfest e al Cziffra Festival.

Ha ottenuto Junior Prime Prize e Cziffra Talent Prize, il suo primo CD è stato pubblicato da Hungaroton nel 2015. Ha suonato diversi concerti a Radio Bartók. Nel 2019 con il Korossy Quartet, ha ottenuto il primo premio al Weiner Leó Chamber Music Competition di Budapest.

 

scarica il materiale per la stampa