Sarà l’Associazione Recondite Armonie di Imola, in collaborazione con il Museo Diocesano di Imola e con Emilia Romagna Festival, ad avere l’importante compito di accompagnare una iniziativa culturale ormai rara nelle nostre comunità, ossia l’apertura di un nuovo museo. Così, il prossimo sabato 22 settembre, verrà inaugurato presso il Palazzo Vescovile imolese, il Museo delle Carrozze, dove verranno presentate le carrozze di proprietà del vescovado appena restaurate.

È un’iniziativa importante questo concerto interamente dedicato alle musiche di Antonio Vivaldi, perché ancora una volta ad Imola sarà la musica ad accompagnare e sostenere un evento così importante. Così, in tempi difficili come quelli che stiamo vivendo, dove la cultura viene spesso dimenticata o comunque poco considerata nei suoi valori fondanti di crescita intellettuale e formativa, la splendida musica del ‘700 del “prete rosso veneziano” si unirà ai rossi damascati e agli ori lucenti delle carrozze vescovili, anche loro settecentesche.

Nel pomeriggio, alle 17.30 presso la Sala Grande, l’inaugurazione del museo, e la sera alle 21.00, il concerto dell’Ensemble Strumentale Recondite Armonie, presso il chiostro dello stesso palazzo, dove Fulvio Florio al flauto, Fabrizio Oriani all’oboe, Federico Parravicini al violino, Paolo Carlini al fagotto e Mario Parravicini al clavicembalo eseguiranno concerti, sonate e trii di Antonio Vivaldi, immortale musicista che grande lustro ha dato e dà ancora oggi al nostro paese nel mondo intero, e Imola sarà dunque il prestigioso teatro dove una piccola parte dell’immenso patrimonio compositivo vivaldiano risuonerà grazie a questo prestigioso ensemble.